Viaggi Auschwitz viaggi Cracovia. Servizio di accompagnamento in Italiano
Servizi di accompagnamento in italiano
EWA PIĄTKOWSKA servizi di accompagnamento per italiani in viaggio a Cracovia, Auschwitz e regione Małopolska
Guida Cracovia, Guida Auschwitz-Birkenau
Valentina, Gianfranco, Stefano, Donata, Gino, Giovanna e Matteo Che dire, se non che è stata per tutti noi un'esperienza unica, indimenticabile, che ci ha arricchito nell'anima tristemente, per certi versi, e piacevolmente, per altri? E tutto ciò è stato reso possibile soprattutto grazie a Te, alla tua professionalità e competenza, alla tua discrezione e puntualità, alla tua premura e gentilezza, al tuo italiano quasi perfetto (che fa un baffo all'italiano parlato da tanti miei connazionali), alle altre guide (Caterina e Wieslaw), con la loro preparazione, disponibilità ed attenzione ai particolari, e ad un hotel spettacolare! Ogni aspettativa è stata pienamente confermata. Cracovia si è rivelata una città splendida, viva ma allo stesso tempo pacata, elegante ed estremamente pulita. Un popolo cortese che contribuisce a creare un'atmosfera intima e raccolta. Nonostante le mie titubanze a livello culinario, ho potuto scoprire piatti sorprendenti e goduriosi: la torta di mele calda rimarrà impressa nella mia mente, e nel mio palato, è stata un turbine di godimento! E poi c'è il risvolto della medaglia, la faccia mesta di un viaggio delizioso: Auschwitz-Birkenau. Dopo aver toccato con mano quei luoghi, rei di aver dato spazio all'esecuzione di uno scempio sconfinato e subdolo, ammetto che le parole non sono sufficienti per poter esprimere il segno lasciato impresso in noi tutti. Credo che il silenzio sia doveroso in questo caso, poichè nessun commento sarebbe esaustivo o eloquente, con una importante precisazione però: il silenzio non deve essere espressione di consenso, ma al contrario deve essere manifestazione di rispetto nei confronti di un dolore che spero mai potrà e dovrà essere reiterato. E' un silenzio ingenerato dall'incapacità, o forse dalla non volontà, di immedesimarsi in quel bambino, o in quella donna, o in quella mamma, o in quel papà, che inspiegabilmente e incolpevolmente si sono trovati come vittime di un destino crudele ad essere le pedine di un sadico gioco di nazisti inumani. Ho, abbiamo, cercato di comprendere, ma non è stato possibile. Bisogna accontentarsi di ricevere questi schiaffi al genere umano, che per sempre si ripercuoteranno sulle generazioni future, senza la pretesa di delineare una spiegazione plausibile a un misfatto di tale portata. Perchè spiegazione non c'è. Ed è così che entra in atto il silenzio. Un silenzio generalizzato, l'unica arma a mio parere per non dimenticare MAI e per non permettere la replica di questi abominevoli fatti. Mi sono dilungata troppo forse, potrei scrivere altro ed altro ancora, in ogni caso: Grazie Ewa, da parte di tutti noi!!! Sono queste le esperienze che, nel bene e nel male, danno ossigeno ai polmoni.
<< Libro degli Ospiti
Copyright 2018 Viaggi Polonia | Ewa Piątkowska servizi di accompagnamento turistico in italiano per viaggi ad Auschwitz, Cracovia e nella regione Małopolska
Autorizzazione PW/5/12 licenza del 09/01/2012 | PIVA PL 678 155 33 80 | Os. Jagiellońskie 32/28 31-836 Cracovia (Polonia) | info@viaggioauschwitz-cracovia.it.
Posizionamento Google e Software Treviso www.ideawebtreviso.it